Milan Stagione 1996/97

“Almanacco illustrato del Milan” – Edizioni Panini

Dopo cinque stagioni con ben quattro Scudetti e una Champions League, Fabio Capello lascia il Milan per andare ad allenare il Real Madrid. Al suo posto arriva l’uruguaiano Tabarez. Nuovi acquisti sono Davids, Reiziger, Dugarry, Blomquist e il trentasettenne Pietro Vierchowod. Dopo nove stagioni di vittorie prestigiose, la squadra cede di schianto. Neppure il ritorno di Arrigo Sacchi, dopo soltanto undici giornate di campionato (con esonero di Tabarez), risolleva il Milan. I rossoneri chiudono con un deludente 11° posto in classifica staccatissimi dalla Juventus campione. Non va meglio in Champions League dove è eliminato nel girone di qualificazione. Negative anche Supercoppa di Lega (1-2 dalla Fiorentina) e Coppa Italia (eliminato dal Vicenza che poi vince sorprendentemente il trofeo). Lasciano il calcio giocato, rispettivamente dopo venti e diciassette anni di Milan, Franco Baresi e Mauro Tassotti. Restano nella storia del calcio italiano e nel cuore del popolo milanista.


La Rosa Rossonera 1996/97

Allenatori:
Oscar Tabarez 22 panchine (11 Campionato, 5 C. Italia, 1 SC di Lega, 5 Champions)
Arrigo Sacchi 24 panchine (23 Campionato, 1 Champions)

 


Campionato 1996/97 nel dettaglio (PDF)
Champions League 1996/97 nel dettaglio (PDF)
Coppe Nazionali 1996/97 nel dettaglio (PDF)

 






formazione-1997


 


 

 





Rigoristi: Albertini (8) – Baggio (1)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.